Web Art Movement

Ben Steele

Ben Steele

United States Scottsdale

United States, Scottsdale
L'artista e musicista elettronico Ben Steel fa parte del collettivo di creativi Aoineko, che lavora oltre i confini dell'arte, della computer grafica e della musica.

Nel 2001 Ben Steele è stato uno dei 30 web artist di tutto il mondo, invitati a partecipare alla Biennale de Valencia, Spagna. Il loro lavoro "Subterranean", ha raccolto elogi nei circoli chic spagnoli ed è stato anche esposto nello stesso anno, presso la Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma. Sempre nel 2001, Aoineko ha realizzato un cortometraggio di un minuto dal titolo "Fragil Machines." Il film ha dato ad Aoineko così tante idee, che il collettivo è tornato a lavorare ad una versione notevolmente ampliata.

Nel 2002 Aoineko ha ricevuto un riconoscimento mondiale per il progetto d'arte on-line "Superelettronic". A seguito della vittoria Canon, "Superelettronic" è stato presentato a livello internazionale all'Aoyama Spiral di Tokyo, e negli Stati Uniti presso la New York University e la UCLA.

Nel 2003 Aoineko è stato contattato dalla Fondazionde d'Arte Elettronica tedesca, per presentare un lavoro originale al Prix Ars festival e Competition di quell'anno. Per Prix Ars, Aoineko ha creato "Sentosa Mikano", la continuazione più strutturata e cupa di "superelectronic". Aoineko ha presentato una preview di sei minuti rielaborata di "Fragile Machine" per la Taiwanese Future Imprint Animation Competition,sponsorizzato da Acer, portando a casa un premio che ha reso il gruppo particolarmente orgoglioso, in quanto gran parte della città immaginaria del film era stata ispirata alla vita a Taiwan nel 2002.

Nel 2004 "Superelettronic" e "Sentosa Mikano" vincono i due premi della Rockstar Games' Upload competition, suscitando l'interesse internazionale. Aoineko ha catturato l'attenzione del designer di profumi francesi e d'alta moda Thierry Mugler. La firma di Mugler e l'agenzia di PR Heaven, sono state elaborate sullo stile futuristico di Aoineko e sul trattamento artistico della forma femminile, così Aoineko è volato a Parigi per collaborare ad un nuovo genere di sfilata di moda. Sempre nel 2004, la rivista d'arte digitale britannica pixelsurgeon.com intervista Aoineko sula prossima uscita di "Fragil Machine".

Nel corso del 2005 Aoineko è stato in tour con mostre personali negli Stati Uniti, tra cui proiezioni di "Fragil Machines", nonché stampe d'arte, installazioni interattive e nuova musica.

Performance